Assunzioni under 35: sgravi contributivi anche per il 2019 e 2020.

Impresa

Il disegno di legge di Bilancio 2020 rende operativo lo sgravio contributivo a favore dei datori di lavoro privati e degli studi professionali che assumono lavoratori under 35, estendendolo anche per il 2019 e 2020. Questo sciogli i dubbi generati a seguito del Decreto Dignità.

Imprese e professionisti potranno fruire da subito di uno sgravio pari al 50% dei contributi previdenziali dovuti per ciascun nuovo assunto entro un tetto massimo di 3.000 € annuali.
L’incentivo è riconosciuto per l’assunzione di lavoratori che rivestono la qualifica di operai, impiegati o quadri (escludendo quindi le assunzioni di dirigenti) ed è applicabile a tutti i datori di lavoro privati anche non imprenditori (ex: studi professionali).

Il disegno di legge di Bilancio estende l’applicazione all’incentivo anche a favore delle assunzioni con contratto a tempo indeterminato di soggetti che non abbiano compiuto 35 anni di età nelle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna. In questo caso l’esonero contributivo è elevato fino al 100% del dovuto dai datori di lavoro, nel limite massimo di 8.060 € ed è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.